lunedì 7 febbraio 2011

Illuminati, musica pop, simboli, satanismo, propaganda subliminale



Guardate questo video; anche se non comprendete tutte le scritte in inglese le immagini parlano chiaro, e tutti quei simboli massonici, satanici, sfoggiati dalle pop star, non possono certo derivare da inconsuete coincidenze. E' in atto una propaganda subliminale che passa anche attraverso i simboli. 

Si può non condividere del tutto l'interpretazione dell'autore del video ma di sicuro le cose qui mostrate sono terribilmente reali, e fanno il paio con quanto già descritto in un articolo precedente.

giovedì 3 febbraio 2011

Chi ha ucciso Michael Jackson?



Michael Jackon, falsamento accusato di essere un omosessuale, un pedofilo (il ragazzino che lo accusava ha detto di essere stato istigato a fare la sua denuncia), reso inviso all'opinione pubblica anche tramite il racconto della sua pretesa ossessione per il colore della pelle (soffriva di vitiligine, vedi video successivo), afferma in questo video (l'audio è di scarsa qualità, ma aiutati anche dalle parole in sovraimpressione si comprende abbastanza il senso delle sue parole) di essere stanco di come la stampa mente, che loro non dicono la verità, che anche i libri di storia dicono menzogne, che gli autori e cantanti di ogni sorta di genere musicale vengono utilizzati a fini manipolativi (ed in realtà sembra sia proprio così, vedi ad esempio questo articolo sulla propaganda subliminale al NWO e questo altro articolo su Lady Gaga che verte su tematiche simili), che ci sono persone che cospirano ad ogni livello della struttura di potere, che abbiamo bisogno di un cambiamento.

Qui sotto uno stralcio di questo discorso di M Jackson reperito già tradotto su un altro sito

"Sono stanco... sono veramente, veramente stanco delle manipolazioni. Sono stanco di come la stampa sta manipolando ogni cosa che sta succedendo in questa situazione. Non diranno la verità! Sono dei bugiardi! Manipolano i nostri libri di storia. I libri di storia non sono veri, sono una menzogna! E' necessario che lo sappiate! Mi danno del mostro, mi danno dell'omosessuale, mi danno del pedofilo, dissero che ho schiarito la mia pelle, fanno di tutto per rivoltare il pubblico contro di me. Tutto ciò è una completa cospirazione. Sappiatelo!"

E veniamo alla storia della pelle di Jackson, ovvero della vitiligine; ecco il secondo video, sul sottofondo di una splendida cover della canzone "Mad world" dei Tears for Fears.


E qui di seguito vi segnalo alcuni altri video da visionare per farsi un'idea di chi potrebbe avere ucciso Michael Jackson e perchè (l'analisi verrà approfondita in un successivo articolo e nei commenti su rassegnastampanonwo).

Primo (M. Jackosn intervistato afferma "se dico di più mi uccidono"!)
Secondo (M. Jackson afferma che abbiamo tempo fino alla fine del 2012 per fare qualcosa per opporci se no è troppo tardi, sembra che intuisca i progetti nefasti delle élite globali)

Terzo (video censurato della sua canzone They don't care about us, vedi testo in fondo all'articolo)
Quarto  (collegamenti forse tirati un po' troppo per i capelli: connessione con le scie chimiche? In ogni caso, anche al di là di quanto potrebbe far supporre questo video sembra che Michael Jackson avesse capito molte cose del sistema di potere, e che qualcuno aveva paura che denunciasse i piani dell'élite globale)

Quinto  (dall'11 settembre - propaganda subliminale - a M. Jackson, con un lungo intermezzo parlato in inglese)
_________________________

Qui sotto il testo della canzone They don't care about us nella traduzione italiana reperita su un altro sito. Da notare oltre al possibile riferimento agli illuminati/oscurati anche la ridicola menzione di Roosvelt come di un presidente buono, in realtà egli fu tra i fautori della seconda guerra mondiale. Dopo l'embargo petrolifero decretato dagli USA, il Giappone fu costretto a conquistarsi militarmente i suoi giacimenti e ad attaccare Pearl Harbour; per altro la marina USA aveva decriptato i codici di comunicazione nipponici e sapeva dell'imminente attacco; la notizia non fu però comunicata ai generali si stanza a Pearl Harbour poiché serviva una ottima scusa per entrare in guerra (vedi per approfondimenti la sezione menzogne della storia - guerre sul blog scienzamarcia).

A loro non importa di noi

Testa scuoiata /Testa morta /Tutti /Andati male / Situazione /Inasprimento /Tutti /Imputazione /Nella suite /Sulle novità /Tutti /Cibo per cani /Bang Bang (botta, botta) /Morte da shock /Tutti quanti sono diventati matti /
Tutto ciò che voglio dire è che
A loro non importa di noi
Tutto ciò che voglio dire è che
A loro non importa di noi
Picchiami /Odiami /Non potrai mai fare a pezzi /Desiderami /Emozionami /Tu non potrai mai /Uccidermi /Fammi /Citami in giudizio /Tutti /Fammi /Colpiscimi /Percuotimi /Non mi oscurerai o illuminerai /Dimmi cosa è diventata la mia vita /Ho una moglie e due bambini che mi amano / Sono la vittima della brutalità della polizia, ora /Sono stanco di essere la vittima dell'odio, /Mi stai rapinando del mio orgoglio/ Oh per amor di Dio /Guardo il Paradiso per adempiere la sua profezia... /Liberami /Testa scuoiata /Testa morta /Tutti /Andati male /Trepidazione /Speculazione /Tutti /Imputazione /Nella suite /Sulle novità /Tutti /Cibo per cani /Uomo nero /Posta nera /Getta il fratello in prigione /Dimmi cosa sono diventati i miei diritti /Sono invisibili perchè tu mi ignori? /La tua dichiarazione mi ha promesso la libertà, ora /Sono stanco di essere la vittima della vergogna /Mi stanno gettando in una classe con un cattivo nome /Non posso credere che questo sia il paese da cui vengo /Tu sai che io odio veramente ammetterlo /Il governo non vuole vedere /Ma se Roosevelt fosse vivo, non lascerebbe che questo succedesse, no, no /Testa scuoiata /Testa morta /Tutti Andati male /Situazione /Speculazione /Tutti /Processo /Picchiami /Urtami /Non potrai mai /Gettarmi (come spazzatura) /Colpiscimi /Prendimi a calci /Non potrai mai prendermi /Alcune cose nella vita non vogliono proprio vederle /Ma se Martin Luther (K.) fosse vivo /Non lascerebbe che questo succedesse /Testa scuoiata /Testa morta /Tutti /Andati male /Situazione /Segregazione Razziale /Tutti /Imputazione /Nella suite /Sulle novità /Tutti /Cibo per cani /Prendimi a calci /Picchiami /Non avrai mai torto o ragione.
vhia4rwck8

mercoledì 2 febbraio 2011

I Transumanisti e il Programma di Stato di Polizia nella Musica Pop

Articolo pubblicato il 31 Dicembre 2010 sul sito Vigilant Citizen, traduzione: a cura di nwo-truthresearch

L'odierna musica pop è zeppa di simboli e messaggi che mirano a formare e modellare la gioventù di oggi. Oltre al simbolismo occulto discusso in altri articoli, altre parti del programma dell'elite vengono comunicate per mezzo dei video musicali. Due di queste parti sono il transumanesimo e l'introduzione di uno stato di polizia. Analizzeremo il modo in cui questi programmi fanno parte delle azioni di Rihanna, Beyoncé, Daddy Yankee e i Black Eyed Peas.

Come si è osservato negli articoli precedenti su questo sito, le massime star del mondo sfruttano temi comuni nel loro lavoro, permeando la cultura popolare con una serie di simboli e valori. La coesione del messaggio comunicato alle masse, indipendentemente dal genere musicale dell'artista, attesta l'influenza di un “potere superiore” sull'industria. Altri articoli in questo sito hanno esplorato il modo in cui il simbolismo degli Illuminati, basato sull'occultismo della società segreta, sia stato riflesso nei video più famosi. Esporre e desensibilizzare il mondo ai simboli sacri dell'elite, comunque, è soltanto un aspetto del loro programma. Altri aspetti del controllo esercitato dagli Illuminati si riflettono nella musica popolare di oggi, e includono: il controllo mentale sulle masse, il transumanesimo (la “robotizzazione” del corpo umano) e l'introduzione globale di uno stato di polizia virtuale. Attraverso i notiziari, i film e l'industria della musica, questo programma viene presentato, in modo insidioso, alle mamme, utilizzando varie tecniche. Se le notizie spaventano la gente, inducendola ad accettare misure che diminuiscono le loro libertà personali e inaugurano una “nuova era”, il business musicale fa la stessa cosa facendola sembrare sexy, intrigante e alla moda. Questa angolazione è rivolta principalmente alle folle più giovani, che sono maggiormente suscettibili di “introiettare” il messaggio dell'industria.
Informazioni Essenziali
Se non hai mai sentito parlare di transumanesimo o legge marziale ti suggerisco di visitare innanzitutto la sezione “Informati”, perché qui fornirò soltanto una spiegazione molto sommaria di ogni concetto.

Il Transumanesimo
Immagine tratta da humanityplus.org
Il transumanesimo è un movimento intellettuale e culturale internazionale che supporta l'uso della scienza e della tecnologia per migliorare le caratteristiche e le capacità fisiche e mentali degli uomini. Il movimento riguarda aspetti della condizione umana come la disabilità, la sofferenza, la malattia, l'invecchiamento e, involontariamente, la morte, considerata non necessaria e indesiderabile. I transumanisti guardano alle biotecnologie e alle altre tecnologie emergenti a questi scopi. I pericoli, ma anche i benefici, sono anch'essi interesse del movimento transumanista.
Il termine “transumanesimo” è simboleggiato da H+ o h+, ed è spesso usato come sinonimo di “miglioramento dell'uomo”. Anche se il primo uso noto del termine risale al 1957, il significato contemporaneo è un prodotto degli anni '80, quandogli Stati Uniti iniziarono ad organizzare quello che è poi cresciuto diventando il movimento transumanista. I pensatori transumanisti predicono che gli esseri umani, alla fine, saranno capaci di trasformarsi in esseri con abilità così immensamente espanse da meritare l'etichetta di “post-umani”. Il transumanesimo, perciò, è spesso chiamato “postumanesimo” o una forma di attivismo trasformazionale influenzato da ideali post-umanisti.
La visione transumanista di un'umanità futura trasformata ha attirato molti sostenitori da una vasta gamma di prospettive. Un critico, Francis Fukuyama, ha descritto il transumanesimo come la più pericolosa idea al mondo, mentre un propositore, Ronald Bailey, controbatte asserendo che esso è il “movimento che incarna le aspirazioni più audaci, coraggiose, immaginifiche e idealistiche dell'umanità”.
Quel che non si menziona praticamente mai è il fatto che quei “miglioramenti” tecnologici non saranno alla portata delle persone comuni. L'enorme prezzo di quelle scoperte scientifiche le renderà accessibili soltanto ad un'elite selezionata. Mentre la persona comune è obbligata a cercare nutrimento in alimenti geneticamente modificati, alterati chimicamente e addirittura velenosi, l'elite cerca di raggiungere l'immortalità per mezzo della scienza. Anche se le masse non possono avere accesso a quelle scoperte, i mass media rendono il transumanesimo intrigante, desiderabile e, infine, accettabile.
La copertina di H+, una rivista transumanista,il titolo dice tutto.

Lo Stato di Polizia

Il Patriot Act di George W. Bush ha permesso al governo americano di espandere la sorveglianza sui suoi cittadini, sulle loro telefonate, e-mail e spostamenti fisici. Esso ha anche accordato al governo poteri quasi illimitati di arresto, detenzione, ricerca e cattura. Donald E. Wilkes, Professore di Legge alla Scuola di Legge dell'Università della Georgia descrive quest'ultimo concetto:
Qui intendo esaminare una singola sezione del Patriot Act americano – la sezione 213, chiaramente una delle riserve più sinistre di questo mostruoso statuto.
Con un linguaggio eufemistico che nasconde il significato epocale della misura, la sezione 213 afferma che, con riferimento ai mandati di cattura federale “ogni notizia… che deve essere comunicata può essere rimandata se… [1] il tribunale ritiene ragionevole far credere che fornire immediata notifica dell'esecuzione del mandato può avere un risultato avverso…; [2] il mandato proibisce la confisca di proprietà materiali… tranne nei casi in cui il tribunale trovi una ragionevole necessità del sequestro; e [3] il mandato fornisce, per la comunicazione di tale notizia, un ragionevole periodo dalla sua esecuzione, periodo che può in seguito essere esteso per buoni motivi evidenziati dal tribunale”.
La sezione 213 può essere espressa con una terminologia orwelliana, ma non c'è dubbio sulla sue funzione.
La sezione 213 è il primo statuto mai promulgato, nella storia della procedura penale americana, ad autorizzare specificamente una forma del tutto nuova di mandato di cattura - quello che gli studiosi di legge chiamano mandato sneak and peek - “breve occhiata” - (soprannominato anche il mandato dall'esecuzione mascherata o mandato dall'esecuzione surrettizia). Un mandato di cattura sneak and peek autorizza la polizia ad entrare materialmente nei confini delle proprietà personali senza che il proprietario o l'occupante lo permettano o sappiano che è in corso una ricerca; in generale tale ingresso richiede di sfondare ed entrare”
- Donald E. Wilkes, Rivista Flagpole,Settembre 2002.

Gli atti successivi hanno ulteriormente diminuito le libertà civili dei cittadini, permettendo al governo di dichiarare ogni americano un “terrorista” con scarse o nulle prove. Il governo può anche dichiarare la legge marziale con scarsi motivi validi o addirittura nessuno.
Il John W. Warner Defense Authorization Act del 2006“, che prende il nome dal Presidente emerito del Comitato per i Servizi Armati della Virginia”, fu firmato il 17 Ottobre 2006 dal Presidente George W. Bush. L'Act “contiene una misura provocatoria chiamata ‘Uso delle Forze Armate nelle Grandi Emergenze Pubbliche’”, il cui senso “sembra riguardare l'attribuzione al governo federale di una mano molto più forte nel coordinare le risposte in disastri simili a [l'uragano] Katrina” scrisse Jeff Stein, Editoredi CQ National Security, l'1 Dicembre 2006.
Ma a un'analisi più approfondita anche il suo linguaggio altera il bicentenario Insurrection Act, approvato dal Congresso nel 1807 per limitare il potere del presidente di schierare le truppe entro gli Stati Uniti… ‘di sopprimere in uno stato un'insurrezione, violenza domestica, combinazione illecita o cospirazione’” scrisse Stein.
Ma la legge emendata toglie le manette” e “i critici dicono che è una formula per commettere misfatti esecutivi” scrisse Stein, in quanto “il nuovo linguaggio aggiunge ‘i disastri naturali, le epidemie o altre gravi emergenze per la salute pubblica, attacco terroristico o incidente’ all'elenco delle condizioni che permettono al Presidente di assumere l'autorità locale — particolarmente ‘se si è verificata violenza domestica in misura tale che le autorità costituite dello Stato o del possedimento non sono in grado di mantenere l'ordine pubblico’”.
Una delle poche persone a lamentarsi, il Senatore Patrick J. Leahy, D-Vt., ammonì dicendo che la misura invita virtualmente la Casa Bianca a dichiarare la legge marziale federale… Essa sovverte statuti comitali solidi e di lungo corso che limitano il coinvolgimento dell'esercito nell'applicazione della legge, rendendo in questo modo più facile, per il presidente, dichiarare la legge marziale’ disse in rimostranze sottoposte al Congressional Record il 29 Settembre”.
Vedremo come questi concetti vengono abilmente inseriti nella musica pop allo scopo di create un clima specifico nella coscienza collettiva.

L'esibizione di Rihanna in Hard agli American Music Awards




Gli articoli precedenti di questo sito hanno analizzato il simbolismo occulto, o legato al controllo della mente, presente in Umbrella, Disturbia e Russian Roulette. Impersonando completamente il programma degli Illuminati, Hard di Rihanna incorpora l'elemento militare/stato di polizia.

Nello slang hip-hop il termine “hard” di solito si riferisce a chi ha esperienza di strada, è scaltro e decisamente “non in buoni rapporti con la polizia”. Hard traspone questo termine in un contesto militare. Il suo video militarista mostra un gruppo di uomini in uniforme che balla agli ordini del “Generale Rihanna”. Ci siamo allontanati molto da Fight the Power dei Public Enemy… ora è Submit to the Power. Tutta questa iconografia militare/dittatoriale è mischiata alle movenze e all'abbigliamento sexy di Rihanna, che attirano l'istinto più basilare delle masse: il sesso. Questo genera nello spettatore una risposta positiva inconscia a questo input altrimenti tremendo. Voglio dire, a chi piace trovarsi in una zona di guerra? Non alla gente che l'ha vissuto, quello è più che certo.

Ummm, non dico tutto in realtà.
Com'è che, fino a pochissimo tempo fa, le armi sono state sempre censurate dai video musicali (specialmente rap)? Sono accettabili soltanto quando sono usate per promuovere la guerra e uno stato di polizia?

In questa immagine simbolica il cappello di Topolino di Rihanna rappresenta il Controllo Mentale. Ella siede sul simbolo fallico costituito dal cannone del carro armato. In altre parole, lei è una propaggine del programma degli Illuminati.
La sua esibizione agli American Music Awards del 2009 contiene anche una grande quantità di elementi importanti. Il video introduttivo è una esibizione disturbante di disumanizzazione e Controllo Mentale guidata da un “governo ombra”. Rihanna è un cyborg programmato con l'inserimento di un microchip al suo interno (radiofrequenza?). Notate l'aspetto ombroso delle persone che eseguono l'intervento chirurgico.




L'esibizione di Beyoncé ai Grammy



Beyoncé cammina sul palco con un gruppo di uomini vestiti con divise antisommossa… il genere di uniforme che uno stato di polizia userebbe per reprimere l'opposizione durante una rivolta popolare. Cosa fanno questi durante l'esibizione di Beyoncé? Contribuiscono a permeare la cultura popolare con l'iconografia di uno stato di polizia.

Le masse americane sono mentalmente preparate alla legge marziale? Ma è impossibile, Beyoncé è una ragazza così brava… oh aspettate.


L'esibizione di Daddy Yankee al Premio Lo Nuestro 2010
La superstar del Reggaeton Daddy Yankee probabilmente è stata scelta per promuovere il Programma alla comunità Latinoamericana. La sua esibizione al Premio Lo Nuestro di Miami è semplicemente una perfetta adesione agli Illuminati. All'inizio dell'esibizione viene mostrata un'immagine di Daddy Yankee in piedi sotto un compasso massonico.
Daddy Yankee sotto un compasso massonico
Daddy Yankee è circondato da ballerini che sembrano soldati/cyberpoliziotti robotici. Il nome del suo nuovo singolo è Descontrol, che significa “perdere il controllo”. Interessante.

Tra l'altro, qui c'è il logo del Premios Lo Nuestro.

Quanti 6 vedete?

Imma Be Rocking that Body dei Black Eyed Peas

Questo video riguarda, nella sua totalità, la fusione di uomini e robot, che, come abbiamo già visto, è l'obiettivo ultimo del transumanismo. Inizia con Fergie che dice “noi non siamo robot!”… soltanto per vederla diventare un semi-robot che spara con un'arma che causa un irresistibile desiderio di breakdance.



Will.I.Am inizia il suo verso dicendo “Imma be the upgraded new negro”-"Imma è il nuovo negro aggiornato", che riassume benissimo la filosofia transumanista.

Il nuovo Will.I.Am aggiornato e gli amici?
Alla fine del video, Fergie si sveglia dal suo “sogno”. Davvero era figa quando era un robot, no?
In Conclusione
Gli articoli di questo sito di sono occupati principalmente dei simboli occulti che si trovano nei video musicali. Tuttavia ci sono altri aspetti del programma degli Illuminati presenti nella cultura popolare. Il transumanesimo e la fondazione di uno stato di polizia virtuale sono due obiettivi che sono lentamente ma certamente implementati pressoché senza alcun dibattito pubblico. I film, i videogiochi e l'industria della musica svolgono il compito di condurre la coscienza collettiva delle masse ad una nuova era, saturando le onde radio di questi concetti. 

Il “programma robot”, come lo chiamano alcuni osservatori, è stato una parte intricata dell'industria musicale per anni, e i suoi esempi sono troppo numerosi per essere elencati. Il tema dell' “umano migliorato” grazie alla sua robotizzazione è stato sfruttato dalla maggior parte delle odierne star internazionali. C'è una differenza tra una moda e un programma.

L'elemento “stato di polizia” trovato nei video e nelle esibizioni è relativamente nuovo, ma ugualmente disturbante, se non peggio. La musica è sempre stata un mezzo guaritore, liberatore ed emancipatore. Osservando i  prodotti dell'industria musicale degli ultimi anni, c'è forse la possibilità che essa sia stata dirottata da un'elite sempre più invadente? Pensate a chi possiede le compagnie discografiche.